Tutte le news

È attivo il SIA: un programma nazionale di sostegno per l’inclusione attiva a favore delle persone in condizione di povertà assoluta

20.09.16

Il sostegno avviene tramite l’erogazione del sussidio subordinata ad un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa predisposto dai servizi sociali del Comune, in rete con i servizi ed enti del territorio con l’obiettivo di aiutare le famiglie a superare la condizione di povertà e riconquistare gradualmente l’autonomia.

Il progetto deve coinvolgere tutta la famiglia e prevedere specifici impegni sulla base di una valutazione globale delle problematiche e dei bisogni sociali.

La gestione operativa delle domande ed il relativo accoglimento o diniego è affidata al Comune, al quale i cittadini interessati possono presentare la domanda direttamente.

Il Comune, provvederà ad inoltrare la domanda all’Inps ai fini della verifica dei requisiti e della conseguente disposizione dei benefici economici, che saranno erogati attraverso una Carta precaricata denominata “Carta Sia”.

Possono accedere al programma i cittadini italiani,o comunitari o stranieri in possesso di permesso di soggiorno permanente, residenti in Italia da almeno 2 anni al momento della presentazione della domanda, il cui nucleo familiare abbia un ISEE inferiore a 3.000 euro e sia in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:

– presenza di un componente minorenne;

– presenza di un disabile;

– presenza di una donna in gravidanza.

Inoltre:

– il valore complessivo dei trattamenti di natura economica, anche esenti, fruiti dal nucleo non deve superare l’importo di 600 euro mensili;

– nessun componente deve risultare beneficiario di NASPI o ASDI o altro ammortizzatore equivalente;

– nessun componente deve essere proprietario di autoveicoli nuovi o usati ma di cilindrata superiore a 1.300 cc o motoveicoli di cilindrata che superi i 250 cc.

Maggiori info:

Portale dell'INPS

popup-5permille